Cina: Nokia Siemens Network trasferira' in Cina attivita' italiane R&S

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Pechino, 08 ott - Nokia Siemens Network intende trasferire in Cina l'attivita' di ricerca e sviluppo oggi svolta nelle sedi italiane di Cinisello Balsamo e Cassina de' Pecchi (entrambe in provincia di Milano). L'obiettivo e' ridurre i costi, dal momento che l'attivita' di ricerca e sviluppo realizzata in Cina risulterebbe, per la societa', meno onerosa rispetto a quella svolta in Italia. La notizia e' emersa in occasione di un incontro con la stampa tenutosi a Milano, cui ha partecipato il nuovo Country director di Nokia Siemens networks Italia Federico Rigoni. La decisione della multinazionale di chiudere il settore della ricerca e della progettazione nelle sedi aziendali di Cinisello Balsamo e Cassina de' Pecchi risale ai primi di settembre. L'azienda ha gia' chiesto la cassa integrazione per 340 lavoratori (300 a Cinisello e 50 a Cassina de' Pecchi). Entro la fine del mese e' previsto un incontro tra i vertici dell'azienda e le parti sociali presso il ministero del Lavoro. Dal 2007 la sede Nokia Siemens di Cinisello Balsamo si occupa della ricerca e sviluppo in ambito della tecnologia accesso radio Gsm.