Cina: meta' dei produttori cinesi di giocattoli spazzati via dalla crisi

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - PECHINO, 09 feb - Quasi la meta' meta' dei produttori cinesi di giocattoli ha cessato l'attivita' lo scorso anno a causa del calo delle esportazioni determinato dalla crisi finanziaria internazionale. Stando ai dati delle dogane cinesi riportati dal Beijing Times, all'inizio del 2008 la Cina contava 8.610 societa' che producevano ed esportavano giocattoli, ma alla fine dell'anno il numero e' sceso del 49% a 4.388. Nel 2008 le esportazioni cinesi di giocattoli hanno registrato una crescita marginale dell'1,8% a 8,6 miliardi di dollari, ma secondo il Beijing Times il dato complessivo maschera il drammatico peggioramento nell'andamento del settore negli ultimi mesi dell'anno. A novembre le esportazioni di giocattoli sono diminuite dell'8,6% rispetto al mese precedente, mentre a dicembre il calo e' stato del 7,6%.