Cina: Lipsky(Fmi) , crescita al 9, 5%, inflazione al 4% nel 2011 -2-


(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Washington, 10 giu - Sulle
politiche monetarie della Cina, Lipsky ha suggerito un uso
piu' equilibrato degli strumenti monetari, facendo piu'
affidamento sui tassi di interesse e utilizzando meno limiti
amministrativi sulla crescita degli impieghi. Un uso piu'
equilibrato degli strumenti monetari aiuterebbe a conseguire
gli obiettivi di sostenere la crescita, migliorando
l'equilibrio dell'economia in modo piu' efficace, ha detto.
Le misure della Cina per raffreddare il mercato immobiliare,
sostiene ancora Lipsky, hanno avuto effetto. Tuttavia, il
Paese ha ancora una propensione per un rapido aumento dei
prezzi delle case, a causa degli elevati risparmi, dei
finanziamenti a basso costo, dei bassi costi di trasporto, e
della mancanza di strumenti di investimento alternativi.
Lipsky ha osservato che la soluzione duratura per la
creazione di un migliore equilibrio nel settore immobiliare
e' quella di spingere sullo sviluppo del settore finanziario.
Un riequilibrio dell'economia cinese da un modello
export-dipendente a un altro guidato dalla domanda interna e'
fondamentale per la stabilita' e la crescita dell'economia
mondiale, ha infine osservato.
Mai-Y-


(RADIOCOR) 10-06-11 08:30:56 (0058) 5 NNNN