Cina: lieve calo surplus commerciale 2010

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Pechino, 10 gen - Le esportazioni della Cina nel mese di dicembre sono salite del 17,9% su base annua a 154,15 mld di dollari, mentre le importazioni hanno guadagnato il 25,6% a 141,07 mld, secondo i dati delle dogane cinesi. L'attivo commerciale cinese si e' alzato a 13,1 miliardi in dicembre, in netto calo dall'attivo di 22,9 miliardi segnato in novembre, per un totale cumulativo del 2010 di 183,1 miliardi di dollari. Il surplus complessivo per il 2010 ammonta a 183,1 miliardi di dollari rispetto ai 196,1 miliardi di dollari del 2010. Incide, sul risultato il rincaro nei prezzi internazionali delle materie prime (soprattutto minerali, petrolio e cereali) importate. L'Ufficio delle Dogane rileva un graduale assestamento degli equilibri commerciali del Paese. L'incidenza del surplus sull'interscambio complessivo del Paese nel 2010 e' stata del 6,2% rispetto all'8,9% nel 2009 e all'11,6% nel 2008. Il dato per dicembre 2010 e' inferiore alle stime degli analisti che avevano previsto una cifra di 21,7 miliardi di euro. Queste statistiche sono annunciate a una settimana dalla visita di Stato del presidente cinese Hu Jintao negli Stati Uniti, dal 18 gennaio al 21, durante il quale lo squilibrio degli scambi tra le due maggiori economie del mondo sara' al centro delle discussioni con il suo omologo Barack Obama.