Cina: le industrie che producono per Apple inquinano l'ambiente (Ong)


(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Pechino, 01 set - Le aziende
cinesi che producono per la Apple inquinano seriamente
l'ambiente, mettendo in pericolo la salute delle persone che
vivono intorno alle fabbriche. Lo hanno denunciato le Ong
dopo avere indagato per cinque mesi sul terreno. Il rapporto
di 46 pagine di queste organizzazioni di gruppi
ambientalisti, pubblicato mercoledi', si intitola "Bad
Apple". Le Ong accusano il gigante americano di sapere che
la produzione dei suoi iPad, iPhone e altri prodotti di
punta della casa di Cupertino genera una "grande quantita'"
di rifiuti tossici, ma non di non agire di conseguenza e di
ignorare il problema. "Dopo cinque mesi di indagini e
ricerche sul campo, abbiamo scoperto che gli scarichi di
sostanze inquinanti provenienti da questa azienda hanno un
valore di 300 miliardi di dollari e sono aumentati e si sono
diffusi nella sua catena di fornitura", dice il rapporto.
Oltre 27 "fornitori sospetti" di Apple sono responsabili di
danni piu' o meno gravi per gli ecosistemi, approfittando dei
controlli incompleti in Cina, che ora e' diventato il primo
laboratorio di computer del mondo a causa della sua mano
d'opera a buon mercato, accusa il rapporto. Interrogata in
merito, Apple ha ammesso di non voler rendere pubblici i
nomi dei propri fornitori in Cina, senza spiegare il perche'.
Un portavoce della Apple, Carolyn Wu, ha assicurato che
l'azienda affrontera' le accuse delle Ong. "Ci aspettiamo che
i nostri fornitori creino condizioni di lavoro sicure, che i
dipendenti siano trattati con dignita' e rispetto e che
vengano seguiti processi di produzione ecocompatibili", ha
detto il portavoce.
Mai

(RADIOCOR) 01-09-11 08:19:19 (0044)CINA,ASIA,FE 5 NNNN