Cina: la produzione di cotone cala del 14, 6% nel 2010

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Pechino, 14 gen - La produzione di cotone in Cina nel 2010 e' scesa del 14,6% rispetto all'anno precedente a 5,7 milioni di tonnellate a causa del clima anomalo che ha danneggiato la resa per unita'. Lo rende noto il Cotton Research Institute che agisce sotto il controllo dell'Accademia Cinese delle Scienze Agrarie. La stima dell'istituto, che si basa su un sondaggio presso 1.121 piantagioni di cotone, e' di gran lunga inferiore alle previsioni sulla produzione della Cina Cotton Association di 6,65 milioni di tonnellate, che erano a loro volta in calo del 2,1% rispetto all'anno precedente. La superficie coltivata a cotone e' stato di 5,05 milioni di ettari nel 2010, invariata dal 2009, dice il rapporto. La produzione di cotone grezzo per ettaro e' stata di 3,36 tonnellate, in calo del 14,6% rispetto all'anno precedente. In precedenza la China National Cotton Riserve Corp, una societa' statale che gestisce le riserve di cotone in Cina, aveva detto in dicembre dello scorso anno che la produzione di cotone nel 2010 in Cina potrebbe essere scesa del 5,5% a 6,36 milioni di tonnellate. Il previsto calo della produzione in Cina ha spinto le quotazioni del cotone alle stelle sui mercati internazionali, fino a massimi storici mai toccati da quando il cotone si scambia sui mercati americani, vale a dire dal 1870.