Cina: interscambio con l'estero cala in febbraio

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Pechino, 11 mar - In febbraio la Cina ha registrato un calo annuo del 25,7% delle esportazioni e del 24,1% delle importazioni. Lo hanno annunciato le Dogane cinesi. Il risultato della bilancia commerciale e' rimasto positivo per 4,84 miliardi di dollari, livello ben al di sotto dei 39,11 miliardi di gennaio o degli 8,56 miliardi di dollari del febbraio 2008. A gennaio le esportazioni erano calate del 17,5% e le importazioni del 43,1%. I dati si discostano molto dalle stime degli analisti anche per quanto riguarda le sue componenti, soprattutto per l'export.
Gli esperti avevano infatti previsto un ribasso del 5% delle esportazioni contro il -25,7% registrato e del 25% delle importazioni contro il -24,1% effettivo. Per le esportazioni si tratta del calo piu' ampio mai registrato dal 1993. Nelle industrie cinesi orientate all'export, sottolineano gli analisti, lavorano circa 60-70 milioni di persone e i dati diffusi oggi non potranno non avere un impatto secondario su investimenti in conto capitale, occupazione e consumi. Gia' 20 milioni di lavoratori provenienti dalla campagne, e impiegati perlopiu' nell'export e nel settore delle costruzioni, hanno perso il lavoro.
Secondo alcune proiezioni bisognera' il terzo o anche quarto trimestre 2009 per vedere una ripresa delle esportazioni cinesi.