Cina: inflazione settembre 3, 6% ma 2010 sotto 3% "ancora possible"

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Pechino, 21 ott - In Cina l'aumento dei prezzi al consumo su base annua registrato in settembre e' stato del 3,6%. "Ma potrebbe scendere nei prossimi mesi e alla fine dell'anno, il tasso di inflazione essere contenuto nel +3%": e' quanto ha dichiarato oggi il portavoce dell'Ufficio di Statistica cinese Sheng Laiyun, sottolineando due aspetti. Uno sostanziale: a fine anno dovrebbe incidere positivamente il dato positivo del raccolto agricolo, contenendo i prezzi dei prodotti alimentari. Uno tecnico: la base di calcolo per l'inflazione annua di settembre (settembre 2009) era particolarmente contenuta. In sostanza, secondo Sheng, saranno i cambi, e quindi i prezzi delle importazioni, a fare la differenza. Nei primi 9 mesi dell'anno comunque (settembre incluso) il dato annuo dell'inflazione e' stato del 2,9%. Questo - ha sottolineato Sheng - nonostante i forti aumenti delle materie prime importate.