Cina: inflazione a giugno al 6, 4%, ai massimi degli ultimi tre anni


(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Pechino, 11 lug - L'inflazione
cinese ha subito nel mese di giugno e' volata al livello piu'
alto in tre anni in mezzo, con l'indice dei prezzi al
consumo, l'indicatore principale dell'inflazione, che e'
balzato al 6,4% annuo. Lo ha reso noto l'Ufficio nazionale
di statistica (Nbs). Il tasso di inflazione in giugno e'
accelerato di 0,9 punti percentuali rispetto a maggio quando
si trovava gia' al massimo da 34 mesi. Il dato e' di gran
lunga superiore al target annuale del governo del 4%. "Non
c'e' bisogno di lasciarsi andare al panico per il dato di
giugno dei prezzi al consumo", ha detto Zhang Liqun,
analista macroeconomico con il Consiglio di Stato per lo
sviluppo e la ricerca. "Una crescita superiore al 6% non
significa che la situazione si stia aggravando, perche' 3,7
punti percentuali di aumento sono stati conferiti per
l'effetto trascinamento dei prezzi dallo scorso anno", ha
detto Zhang. L'effetto trascinamento, a suo dire, ha
raggiunto il picco nel mese di giugno, aggiungendo che le
scorte di cibo stanno migliorando, tranne la carne di
maiale, e contribuiranno ad alleviare la pressione
rialzista. I prezzi del cibo, che rappresentano quasi un
terzo del paniere di beni nel calcolo dell'indice dei prezzi
al consumo della nazione, hanno continuato a crescere del
14,4% a giugno rispetto allo stesso mese dello scorso anno,
un ritmo piu' veloce rispetto all'11,7% toccato a maggio.
Mai-Y-


(RADIOCOR) 11-07-11 08:21:41 (0045)ASIA 3 NNNN