CINA: IN ARRIVO NUOVO TAGLIO PREZZI CARBURANTE

Pechino, 8 giu. - E' in arrivo in Cina un nuovo taglio aiprezzi dei carburanti, dopo che i membri dell'Opec hannoconfermato la decisione di mantenere la produzione intorno aitrenta milioni di barili al giorno per i prossimi sei mesi. Ilprezzo alla pompa di diesel e benzina sara' ridotto di oltrecento yuan la tonnellata, circa 15 euro, secondo il sistema dicalcolo dell'agenzia Xinhua, e se confermato sara' il quartotaglio di quest'anno, il primo dalla fine di marzo. Il taglioal prezzo dei carburanti potrebbe essere deciso gia' nelleprossime ore dalla Commissione Nazionale per lo Sviluppo e leRiforme, l'agenzia governativa che tra i suoi compiti ha anchequello di fissare i prezzi. La Cina e' uno dei Paesi che haapprofittato maggiormente del calo del prezzo del greggio suimercati, secondo gli analisti. Nel mese di aprile, Pechino hasuperato per la prima volta Washington nelle importazioni digreggio, giunte alla cifra record di 7,4 milioni di barili algiorno contro i 7,2 milioni di barili al giorno importate dagliUsa: il record di importazioni coincide con il piano diaumentare le riserve strategiche di greggio, uno dei punti acui tiene maggiormente il presidente cinese, Xi Jinping, per lapolitica energetica di Pechino. Nei giorni scorsi, Xi era statoanche in visita in uno dei centri dove sono stoccate le riservestrategiche di greggio, ad Aoshan, nella provincia costieradello Zhejiang, dove aveva sottolineato l'importanza dellamessa in sicurezza delle scorte strategiche. .