Cina: il Paese e' in grado di tenere sotto controllo i prezzi (Commssione Piano)

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Pechino, 22 nov - Si accende il dibattito in Cina sulle modalita' per tenere sotto controllo l'inflazione dei prezzi al consumo che preoccupa fortemente le Autorita' del Paese. Oggi la Commissione per le Riforme e il Piano ha emesso un comunicato in cui dichiara che l'Amministrazione del Paese dispone di una vasta esperienza in materia di controllo dei prezzi delle materie prime, derivante anche da episodi del passato (ultimo in ordine di tempo: il terremoto nel Sichuan del 2008). Non sono indicati provvedimenti specifici. La Commissione si limita a sottolineare che le riserve statali per alcuni prodotti di base tra cui cereali, uova e olii vegetali sono ampiamente al di sopra delle soglie di sicurezza. Ma non tutti sono d'accordo. Ba Shusong, vicedirettore generale dl Financial Research Institute che dipende direttamente dal Consiglio di Stato si e' prodotto invece in una dichiarazione ripresa dalla stampa locale (China Securities Journal) in cui sottolinea che i controlli amministrativi sui prezzi, che pure lo stesso Consiglio di Stato ha indicato tra le probabili misure che verranno adottate dal Governo, non funzionano sul lungo termine in quanto la crescita e' dovuta all'aumento dei consumi nelle aree urbane. Meglio farebbe quindi il Governo a preparare misure di sostegno straordinario ai redditi degli strati piu' emarginati della popolazione.