Cina: Governo Pechino invita imprese ad aumentare salari del 10%


(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Pechino, 01 lug - L'Ufficio
del Lavoro dell'Amministrazione provinciale della capitale
cinese ha emesso una circolare in cui invita le imprese a
concedere aumenti salariali nel 2010 nell'ordine del 10% e
comunque non inferiori al 5%. Sono escluse dalla direttiva
che funziona come punto di riferimento per i negoziati tra
imprese e dipendenti, le aziende in perdita. In ogni modo
non potranno essere accettate remunerazioni inferiori al
minimo salariale di 1.160 yuan al mese (179 dollari). La
direttiva prevede anche che il management non possa
attribuirsi alcun aumento se non avra' prima provveduto ad
accrescere i salari dei dipendenti. Obiettivo dichiarato
della direttiva: favorire una migliore redistribuzione del
reddito. Nel 2010 l'aumento medio delle remunerazioni a
Pechino e' stato del 29% e il livello medio di 74.446 yuan.
Ma quello degli operai e degli addetti ai servizi non
qualificati era di 34.328 yuan con aumenti pari al 7%.

(RADIOCOR) 01-07-11 09:22:30 (0083)FE,CINA 5 NNNN