Cina: facilitare i movimenti di capitale e internazionalizzare yuan

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Pechino, 14 gen - Un alto funzionario della banca centrale cinese ha detto che la Cina ha intenzione di abolire le restrizioni sui movimenti internazionali di capitali, di rendere piu' flessibile il sistema dei tassi di cambio dello yuan e di aprire ulteriormente i propri mercati finanziari. I paesi emergenti si trovano ad affrontare un afflusso di capitali che alimenta l'inflazione e crea bolle speculative, ha osservato Li, che ha aggiunto che Pechino procedera' "in modo ordinato" per aumentare la convertibilita' dello yuan e gestire i flussi di capitale: "un modo equilibrato", secondo le sue dichiarazioni riportate dal sito della banca. Gli Stati Uniti stanno spingendo per una rivalutazione dello yuan, che continuano a ritenere sottovalutato. Come gesto di buona volonta', la banca centrale cinese ha fissato oggi il tasso centrale di parita' al nuovo record di 6,5896 rispetto al dollaro, contro 6,5997 del giorno precedente. Per renderlo meno dipendente dalle fluttuazioni del dollaro, a cui rimane saldamente ancorato, Pechino cerca di internazionalizzare il ruolo dello yuan. Per impedire una rapida rivalutazione della sua moneta e controllare i movimenti di capitali, la Cina ha accumulato riserve in valuta estera superiori ai 2.800 miliardi di dollari che creano pressioni inflazionistiche. Per ridurre questa pressione, ad alcune aziende cinesi e' stato recentemente permesso di utilizzare lo yuan per il loro commercio e gli investimenti all'estero. Inoltre, la Bank of China ha iniziato ad offrire yuan ai propri clienti negli Stati Uniti, per preparare "il giorno in cui il renminbi (il nome ufficiale della moneta cinese) diventera' pienamente convertibile", come ha riportato questa settimana il Wall Street Journal, citando il direttore della filiale di New York della banca cinese, Li Xiaojing. Dal 2009, la Cina ha infine rilasciato piu' volte obbligazioni in yuan sulla piazza di Hong Kong, anche al fine di internazionalizzare il ruolo della sua moneta.