Cina: ex presidente di Capital Airports Holding Co condannato a morte

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Pechino, 11 feb - L'ex presidente e amministratore delegato di Capital Airports Holding Co e' stato condannato a morte per corruzione e appropriazione indebita per una somma complessiva di 109,11 milioni di yuan (12,34 milioni di euro). La ha reso noto oggi l'agenzia di stampa cinese Xinhua. Li Peiying e' stato riconosciuto colpevole da un tribunale di Jinan di aver chiesto o accettato 26,61 milioni di yuan (3,01 milioni di euro) per corruzione mentre ricopriva gli incarichi tra il 1995 e il 2003. L'ex presidente di Capital Airports Holding Co si e' anche appropriato indebitamente di 82,5 milioni di yuan (9,33 milioni di euro) tra il 2000 e il 2003. La societa' gestisce 30 aeroporti in nove province, compreso il Beijing Capital International Airport Co.