Cina e Russia contro i bombardamenti Nato su Gheddafi

I caccia della della Nato hanno nuovamente bombardato il bunker di Muammar Gheddafi a Tripoli (nella foto), scatenando le ire di Cina e Russia, per le quali l'Alleanza travalica il mandato Onu in Libia. Il presidente cinese Hu Jintao e il russo Dmitrij Medvedev hanno firmato un comunicato congiunto, chiedendo «il rispetto strettissimo delle risoluzioni del Consiglio di sicurezza Onu». A Tripoli è arrivato l'inviato speciale di Mosca Mikhail Margelov. Sarebbero intanto in corso negoziati diretti tra il regime e gli insorti per avviare una fase di riconciliazione. Ieri il figlio del rais Saif al Islam ha proposto elezioni immediate per superare lo stallo: una prospettiva rifiutata dall'Italia e dagli Stati Uniti.

17/06/2011