CINA: DEBOLE CRESCITA PER MANIFATTURIERO, GIU' DOMANDA ESTERA

Pechino, 1 giu. - Il settore manifatturiero cinese tocca imassimi da sei mesi a giugno ma la domanda estera continua acontrarsi spingendo le societa' a ridurre il personale.Permangono i timori di un prolungato rallentamento dellaseconda economia mondiale. L'indice Pmi, secondo quantoriferisce l'ufficio nazionale di statistica, sale da 50,1 a50,2 a maggio, in linea con le attese degli economisti,superando di poco la soglia dei 50 punti che segna lospartiacque tra crescita e contrazione. Tuttavia l'indaginesull'attivita' manifatturiera cinese a cura di Markit/Hsbc,incentrata sulle aziende di piccole e medie dimensioni, segnala terza contrazione mensile consecutiva: la lettura finale delPmi e' 49,2 contro una stima preliminare a 49,1, a fronte di48,9 di aprile. .