Cina: cresce import vino via Hong Kong

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Pechino, 06 gen - Non c'e' crisi per il mercato del vino in Cina. Nei primi 9 mesi del 2009 le importazioni di vino ad Hong Kong hanno registrato un aumento di circa il 50% per un valore di oltre 347 milioni di dollari USA. In testa alla classifica dei fornitori risulta la Francia con una quota del 54% in valore, seguono Gran Bretagna (15%), Australia (9%), Stati Uniti (8%), Cile (3%) e al sesto posto l'Italia con una quota del 2,5%. La International Wine & Spririts Fair (HKIWS) tenutasi in settembre ha accolto 520 di 34 Paesi. Il doppio rispetto alla scorso anno, con un afflusso di visitatori stimato in 20mila persone. Hong Kong punta ad affermarsi come emporio e porta d'ingresso per i produttori mondiali di vino intenzionati a vendere i loro prodotti sui mercati della Cina continentale. Recentemente l'Amministrazione locale ha raggiunto con le Autorita' di Pechino un accordo per facilitare l'ingresso dei vini ri-esportati da Hong Kong con la designazione dei magazzini di stoccaggio in grado di garantire una corretta conservazione del prodotto. Secondo l'Hong Kong Trade Development Council, entro il 2017 il mercato della Repubblica Popolare Cinese, dovrebbe raggiungere il valore di 870 milioni di dollari.