CINA CONTRO ILLEGALITA' NEGLI UFFICI DI RAPPRESENTANZA STRANIERI

Pechino, 15 gen. - E' necessario intensificare i controlli suidati registrati all'interno degli uffici di rappresentanzadelle aziende estere presenti stabilmente sul territorionazionale. E' quanto emerso da un comunicato congiuntorilasciato dall'Amministrazione statale per l'industria e ilcommercio e dal Ministero della Pubblica Sicurezza. Dopo lepolitiche di riforma e apertura, questi uffici dirappresentanza hanno avuto un ruolo positivo nell'attrarreinvestimenti stranieri e promuovere lo sviluppo economicosociale e della Cina. Negli ultimi anni, tuttavia, sono emersiin alcuni luoghi dei problemi piuttosto rilevanti relativi amodifiche non autorizzate nelle registrazioni, alla consegna didocumentazione falsa al momento della registrazione e ad altricomportamenti illeciti. Per contrastare questa tendenza sonostate adottate alcune misure cautelative. Oltre a non poteravere piu' di 4 elementi nel personale, gli uffici dirappresentanza, nel momento in cui si insediano sul territorioo quando cambiano denominazione, dovranno presentare una seriedi certificazioni legali tra cui una dichiarazione di avvioattivita' che dimostri di essere subordinati all'azienda madreda piu' di due anni, una lettera di credito di un organofinanziario dimostrante operazioni finanziarie el'autenticazione dell'ambasciata cinese presso altri governi. -