CINA: CONDANNATO A MORTE PER MAZZETTE DIRIGENTE ANTI-CORRUZIONE

(AGI) - Pechino, 9 set. - Un ex dirigente dell'Ufficioanticorruzione e' stato condannato a morte in Cina per averricevuto tangenti pari a quasi un milione di euro. WangHuayuan, 62 anni, era stato responsabile per il contrasto allacorruzione nelle ricche province di Canton e Zhejiang dal 1998 al 2009, ha riferito l'agenzia Xinhua. Dal momento cheWang ha confessato le sue colpe e restituito il denaro,l'esecuzione e' stata sospesa per due anni al termine dei qualipotra' essere commutata nell'ergastolo se avra' tenuto unabuona condotta in carcere.Wang, arrestato nell'aprile 2009, non avrebbe fornito datichiari sull'origine di molte proprieta' e avrebbe abusato dellasua posizione evitando il carcere o favorendo gli affari a chigli versava le mazzette. (AGI).