CINA: COMPRANO MOGLI IN VIETNAM, MA DOPO NOZZE SI DILEGUANO

Pechino, 11 dic. - Si sono letteralmente dileguate le oltre 100donne vietnamite che erano state comprate per andare in sposaad altrettanti scapoli in una sperduta zona della campagnacinese: probabilmente, facevano parte di una rete criminalededita al traffico di esseri umani e quando l'intermediaria delcontratto, anch'essa vietnamita, ha incassato il pagamento,sono tutte sparite all'unisono. L'acquisto di mogli provenientida Paesi del sud-est asiatico e' diventato sempre piu'frequente in alcune zone rurali della Cina, dove le sciaguratepolitiche di pianificazione familiare del regime e latradizionale preferenza di figli maschi hanno creato nellapopolazione un netto squilibrio di genere a favore degliuomini. In piu' in alcune zone di campagna gli uomini sonoscapoli appetibili perche' possono offrire una certa agiatezza,e magari anche un'auto oltre alla casa. A Quzhou, nellaprovincia dell'Hebei, La polizia sta cercando le sposescomparse e anche la sensale delle nozze, Wu Meiyu, una sposavietnamita che viveva da una ventina d'anni nella zona, che e'stata pagata oltre 100mila yuan (circa 14mila euro) percombinare le nozze ed e' scomparsa con le donne. .