Cina: chiede a Giappone misure per acque radioattive

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Pechino, 08 apr - La Cina e' preoccupata per gli scarichi di acqua radioattiva dalla centrale nucleare di Fukushima e chiede al Giappone misure urgenti per proteggere l'ambiente marino. Lo ha detto il portavoce del ministero degli Affari esteri, Hong Lei. "Come vicini di casa del Giappone, noi esprimiamo, ovviamente, la nostra preoccupazione. Ci auguriamo che, in conformita' del diritto internazionale, in Giappone si prenderanno misure efficaci per proteggere l'ambiente marino", ha dichiarato Hong in risposta a una interrogazione scritta, sul sito web del Ministero. La Cina chiede anche al Giappone "di fornire informazioni su questo argomento senza indugio, complete ed accurate", ha aggiunto il portavoce della Cina. Il gestore dell'impianto di Fukushima, la Tepco, ha intrapreso sin dall'inizio della settimana l'iniziativa di scaricare in mare 11.500 tonnellate di acqua leggermente radioattiva, mentre una perdita di acqua altamente radioattiva del reattore 2, anche questa diretta al mare, dovrebbe essere stata fermata.