Cina: arrestato il presidente di Shenzhen Airlines

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Pechino, 08 mar - Mandato d'arresto per "crimini economici" contro Li Kun chiamato anche Li Zeyuan, presidente di Shenzhen Airlines, quinta compagnia aerea cinese. Shenzhen Airlines, stando a quanto riportato dal China Securities Journal, avrebbe riportato nel 2009 un utile di 500 milioni di yuan (oltre 50 milioni di euro) trasportando 15 milioni di passeggeri con una flotta di 136 aerei. Le accuse precise contro Li non sono conosciute: in genere per 'crimini economici' si intendono i reati di corruzione. La presidenza ad interim della compagnia e' stata assunta dal vicepresidente Fan Cheng che e' anche segretario della sezione del partito di Shenzhen Airlines e vicepresidente di Air China che gia' detiene una quota del 25% nella compagnia.