Cina: annuncia misure penali contro speculazione sui prezzi

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Pechino, 30 nov - Vietato manipolare i prezzi e fare scorte seculative: il Consiglio di Stato ha annunciato che saranno introdotte pene severe per chi alimenta "illegalmente" l'inflazione nel Paese. Ma non ha dato sono indicazioni esplicite su quali saranno, esattamente, i confini tra comportamenti leciti e quelli punibili. E' un ulteriore segnale del clima non proprio chiaro in cui sta procedendo il dibattito sull'inflazione in Cina in cui si incrociano le dichiarazioni di chi propugna il rafforzamento di misure amministrative e chi invece punta il dito sugli aspetti monetari. Su questo secondo fronte da segnalare un articolo del responsabile della filiale di Shenyang della Banca Centrale, Sheng Songcheng, che si schera nettamente dalla parte dei fautori di una rivalutazione piu' rapida dello yuan che avrebbe l'effetto di ridurre i prezzi di prodotti agricoli, materie prime e semilavorati importati.