CINA: ALEMANNO, "AVEVO PREGIUDIZI, MA IN PARTE MI SONO RICREDUTO"

(AGI) - Pechino, 12 ott. - Gianni Alemanno ammette di averavuto pregiudizi sulla Cina, ma la missione a Pechino lo haspinto a ricredersi, almeno in parte. "Devo ammettere di esserearrivato in questo Paese con molti pregiudizi, ma su alcunipunti ho rivisto le mie opinioni" ha detto il sindaco di Roma,"temevo di trovare situazioni di conflitto sociale e politico.Gli sforzi allo sviluppo invece non mi sono sembrati impostidall'alto, non mi sono sembrati di stampo dirigista ma, invece,qui a Pechino molto corali e sentiti a livello popolare. Nonsono qualificato per analisi di tipo storico-sociologiche, mami pare che la trasformazione coinvolga tutti". Se dovesse "riassumere gli sforzi della Cina verso losviluppo" ha detto ancora Alemanno, "mi sembra che siano fattidi dinamismo, coralita' e determinazione. Spero che i nostriimprenditori con la loro credibilita' sappiano cogliere lasimpatia che ci contraddistingue in Cina e puntiamo a fare diRoma una porta della Cina verso l'occidente". (AGI)Cli/Roc/Uba