Cina: a settembre aggiornera' piano siderurgico nazionale

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Pechino, 18 ago - Il Governo cinese (ministero dell'industria e tecnologia) prevede di ultimare l'aggiornamento il piano siderurgico nazionale ai primi di settembre. Nell'ultimo mese si sono tenute diverse consultazioni con i maggiori produttori del settore con l'obiettivo di individuare linee di intervento condivise. L'obiettivo e' di ridurre ulteriormente il sottodimensionamento che caratterizza ancora numerose aziende del settore e la frammentazione del mercato. Si tratta anche di ridurre l'impatto ambientale degli impianti piu' obsoleti. E' previsto che sia stabilita una dimensione minima per gli altoforni. Il problema maggiore sara' di 'equilibrare' gli interessi delle diverse Province dove la presenza degli impianti contribuisce a creare occupazione e incrementare gli introiti fiscali. Un obiettivo strategico e' anche quello di massimizzare la capacita' contrattuale del Sistema Cina con i fornitori di materia prima (coke e minerale di ferro). Nel 2008 la priduzione siderurgica cinese e' stata di 500 milioni di tonnellate a fronte di una capcacita' priduttiva pari a 650 milioni.