CINA-TURCHIA: FIRMATI ACCORDI SU ENERGIA E SICUREZZA NUCLEARE

Istanbul, 3 set. - Turchia e Cina hanno siglato tre diversiprotocolli relativi, rispettivamente, a energia, sicurezzanucleare e certificazioni alimentari. La firma e' stata appostadurante la visita ad Hangzhou del presidente RecepTayyipErdogan per il G20. L'accordo principale segna un'intesa tral'Authority turca per l'energia atomica (Taek) el'amministrazione per la sicurezza nucleare cinese in tema di"Cooperazione su sicurezza Nucleare". Le firme apposte dalministro turco dell'Energia, Berat Albayrak, e il ministrodegli esteri cinese Wang Yi, servira' ad implementare i sistemidi sicurezza dei due impianti attualmente in costruzione inTurchia, ad Akkuyu nel sud, il cui appalto e' in mano ai russidi Rosatom, e a Sinop, sul mar Mar Nero, la cui realizzazionee' appannaggio di un consorzio franco-cinese. L'accordoaprirebbe la strada a un ulteriore appalto per la costruzionedi un terzo impianto nucleare, rispetto al quale la Cinasarebbe in netto vantaggio rispetto ad altri eventualiconcorrenti. Il secondo accordo firmato dal ministro Albayrakriguarda invece una cooperazione su carbone e energierinnovabili, ma non sono stati diffusi dettagli a riguardo. Unterzo accordo riguarda le certificazioni relative import-exportdi pistacchi. La Cina e' il terzo partner commerciale dellaTurchia dopo Germania e Russia. Cresce intanto l'attesa per gliincontri che il presidente Erdogan ha in programma nei prossimidue giorni con il collega americano Barack Obama e con VladimirPutin. Secondo il quotidiano libanese Al Safir, il presidenterusso potrebbe addirittura mediare in un in corso tra Erdogan eil leader siriano Bashar el Assad. .