CHI VINCERA' LA SFIDA DEI MOTORI DI RICERCA IN CINA?

Pechino, 26 mar. - Il controllo del mercato dei motori diricerca nella Cina popolare e' diventato una questione di primopiano negli ultimi tempi. Gli analisti ritengono che Baidu,Sogou (motore di ricerca di Sohu), e i motori di ricercaindipendenti come Bing della Microsoft e Taobao beneficerannodella competitivita' sul mercato. Jin Jianbin, professoreassociato di Giornalismo e Comunicazione dell'Universita'Tsinghua di Pechino, ha dichiarato che gli utenti non voglionouna situazione di monopolio, e che potrebbero scegliere diutilizzare altri motori di ricerca esistenti, ma ancorapiccoli, al posto di Baidu, insomma, tra i due litigantipotrebbero avvantaggiarsi motori di ricerca come Bing.Microsoft da parte sua ricorda di essere sul mercato cinese daoltre vent'anni, "e che continuera' a svilupparsi in Cina,promuovendo un dialogo costruttivo con il governo cinese, ildiritto di espressione, la trasparenza e la legalita'". QiaoPeilei, responsabile per le relazioni esterne e il clientservice di Taobao, ha rifiutato di commentare le prospettivedel motore di ricerca. Il segretario del consiglio diamministrazione e amministratore delegato di Sohu, CharlesZhang, ha dichiarato che quest'anno Sogou rafforzera' la suapresenza sul mercato dei motori di ricerca. Il commentatoretelevisivo della Phoenix Television di Hong Kong Leung Man Tao,rispondendo alle domande dei giornalisti della testatagiornalistica Xinhua, dichiara che "in Cina i nuovi motori diricerca hanno fatto della ricerca di informazioni il loro corebusiness e che ci si puo' aspettare che raggiungano unamaggiore fetta del mercato". Jin Jianbin ha aggiunto che ilmotore di ricerca Sohu, non e' solo un'impresa commerciale, maanche e soprattutto un'istituzione sociale, e che quindi devetenere maggiormente presente le sue responsabilita' neiconfronti della societa'. -