Cambi: Prodi, riforma? Usa non rinuncia a privilegi e Cina aspetta


(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Bologna, 01 lug - "E'
difficile fare adesso una riforma monetaria visto che non
c'e' ancora l'accordo nell'interesse dei grandi protagonisti
dell'economia mondiale". Lo ha detto l'ex premier, Romano
Prodi, parlando di politiche monetarie durante un convegno
dell'Universita' di Bologna. Secondo Prodi gli Stati Uniti
d'America "non pensano a riformare un sistema nel quale
godono di grandi privilegi" e la Cina "ha tutto l'interesse
ad aspettare a quando avra' piu' potere e piu' possibilita'
di decisione". L'ex presidente della Commissione Ue e'
convinto che nei prossimi anni "avremo dei miglioramenti
tecnici, delle discussioni anche positive ma ben
difficilmente potremo avere una riforma di sistema".
Col-rd-

(RADIOCOR) 01-07-11 18:54:33 (0399) 5 NNNN