CAIRO, RIMPATRIATI 480 CINESI

Pechino, 1 feb.- Questa mattina alle 6:30 ora locale, un aereodella compagnia Hainan Airlines e' atterrato a Cantonriportando in patria 212 cittadini cinesi rimasti bloccati pergiorni in Egitto. E'quanto e' stato reso noto dal microblogufficiale della compagnia aerea. La notizia e' giunta circa dueore dopo l'arrivo a Pechino di un altro aereo che in poco primaaveva riportato a casa altri 268 cinesi. "Il governo cinese hadato molta importanza alla questione dei cittadini rimastibloccati in Egitto durante le manifestazioni di protestasollevatesi al Cairo in questi giorni," ha affermato ilportavoce del ministero degli Affari Esteri Hong Lei. Hong hasubito chiarito come il governo avesse preso una serie dimisure di emergenza, mettendo in guardia i propri cittadinidall'effettuare viaggi in Egitto e fornendo assistenzaconsolare ai connazionali. L'amministrazione nazionale delTurismo, il ministero della Pubblica Sicurezza el'amministrazione dell'Aviazione civile stanno collaborando conl'Ambasciata cinese del Cairo per fornire assistenza eassicurare un rientro anticipato a tutti i cittadini rimastibloccati in Egitto. Sebbene in 480 siano riusciti a tornare inpatria, centinaia sono i cinesi ancora in attesa all'aeroportodel Cairo. La Civil Aviation Amministration (CAAC) hadichiarato che presto saranno messi a disposizione altri seivoli straordinari. Questa mattina alle 5:07 ora locale,inoltre, un aereo della China Southern Airlines diretto a Luxore' decollato da Canton per ricondurre a casa 178 cittadini diHong Kong e 60 residenti nella Cina continentale; l'approvazione dei permessi necessari all'atterraggio ha causatoritardi. .