CADAVERI FETI GETTATI, CASO NELLO SHANDONG

Jinan, 1 mar. - Avevano gettato i corpi di 16 tra feti eneonati deceduti vicino all'argine di un fiume: per questo,sono stati puniti alcuni membri dello staff del Maternal andChildren's Hospital di Dezhou, nella provincia dello Shandong.Come ha affermato Yang Zhibao, vicedirettore dell'Ufficiocittadino della sanita', i corpi, avvolti in sacchedell'ospedale, sono stati trovati da persone del posto inun'area abbandonata il 28 febbraio; secondo indaginipreliminari, vi erano stati gettati da Zhang Jinhe, dipendentedell'obitorio dell'ospedale. Oltre a Zhang, rimossi dagliincarichi un vicedirettore della struttura e un capo delreparto; la polizia aveva precedentemente escluso il delitto,affermando che i feti erano morti quando erano ancoranell'utero. E' il secondo caso del genere in un mese. In alcune partidella Cina i genitori sono restii a portare a casa i corpi dibambini deceduti per dare loro un funerale, ritenendo portisfortuna, e preferiscono lasciarli nell'ospedale o pagarequalcuno per seppellirli. Il ministero della Salute ha emanato un regolamento nel2010 che ordina agli ospedali di considerare i feti morti comecorpi, non come rifiuti ospedalieri. .