BREXIT: FINANCIAL STABILITY BOARD, SISTEMA FINANZIARIO HA RETTO

Di Eugenio Buzzetti

 

Pechino, 21 lug. - Il sistema finanziario globale ha retto all'impatto della Brexit. E' la conclusione del Financial Stability Board, che si è riunito oggi a Chengdu, nel sud-ovest della Cina, a due giorni dall'inizio del G20 finanziario dei prossimi 23 e 24 luglio. "Durante questo periodo, il sistema finanziario globale ha continuato a lavorare con efficacia", ha spiegato l'organo di monitoraggio della finanza globale, presieduto dal governatore della Bank of England, Mark Carney, in un comunicato al termine della riunione di oggi.

Permangono criticità, invece, nelle aree dei prestiti non performanti e sullo stato patrimoniale di alcune banche "in alcune parti del sistema finanziario globale che deve essere affrontato". A rendere il sistema finanziario globale più resistente ai contraccolpi sui mercati, sono state le riforme in tema di regolamentazione introdotte dopo la crisi del 2008. "Le grandi istituzioni finanziarie hanno ora una migliore capitalizzazione, e i requisiti di liquidità più forti portano le banche ad avere fondi a disposizione per i prestiti anche in condizioni di stress".

I mercati finanziari hanno mostrato di essere "più resistenti agli shock" e gli stress test hanno dato prova di essere una "parte credibile degli strumenti post-crisi". In linea generale, il Financial Stability Board afferma che "le autorità stanno seguendo da vicino gli sviluppi sui mercati e sono pronte ad affrontare qualsiasi problema di stabilità finanziaria che possa verificarsi".

 

21 LUGLIO 2016

 

ALTRI ARTICOLI

 

NASCE A PECHINO IL FORUM CULTURALE ITALIA-CINA
Arte, musica cinema, design e turismo
 

 

ALITALIA: BALL, TORNARE AGLI UTILI ENTRO IL 2017

 

AL VIA 3 GIORNI ESERCIZI MILITARI NEL MAR CINESE MERIDIONALE

 

@Riproduzione riservata