ARCHEOLOGIA: ESPERTI CINESI ALL'ISIAO SU MISTERI VIA DELLA SETA

(AGI) - Roma, 17 dic. - Le ultime scoperte sulla Via della Setae i rapporti tra Roma antica e l'Impero di Mezzo sono al centrodella missione della "School of Archaelogy and Museology" dellauniversita' di Pechino, ospitata in Italia dall'IsIAO (Istitutoitaliano per l'Africa e l'Oriente). Gli archeologi cinesi hannoillustrato in una serie di conferenze (a Bologna, Napoli, Roma)le ultime scoperte, che confermano la frequenza delle relazionitra i due maggiori imperi dell'antichita'. Il professor Qi Dongfang ha riferito dei ritrovamenti nelletombe del Guangdong, attuati di recente, che hanno portato allaluce vetri e frammenti, nonche' monili lavorati in filigrana diinequivocabile origine romana. Materiale giunto in Cina lungo ipercorsi della Via della Seta, studiati dal massimo esperto delsettore, l'archeologo Lin Meicun, mentre l'altro studioso YangZhefeng ha approfondito i rapporti Roma-Cina in epoca Han. Lamissione cinese e' stata accompagnata dall'archeologo italianoGiuseppe Vignato. La "School of Archaelogy and Museology" dell'ateneo cinesee l'IsIAO hanno siglato un memorandum d'intesa a gennaio 2008,che contempla una serie di attivita' congiunte e di scambi tradocenti per un quinquennio automaticamente prolungabile per unperiodo altrettanto lungo. (AGI).