APPLE, RECLAMO DI SCRITTORI PER PIRATERIA

Pechino, 19 mar. - Risarcimento di 50 milioni di yuan (circa 6milioni di euro): a richiederlo, un gruppo di scrittori cinesi,presentando un reclamo contro la Apple, con l'accusa che l'AppStore della societa' sta vendendo copie senza licenza dei lorolibri. Il reclamo e' stato presentato a nome di 22 famosiscrittori e riguarda 95 libri venduti, secondo quantoaffermato, come copie pirata. Gli scrittori, tra i quali Han Han, He Ma e Nanpai Sanshu,hanno stretto un'alleanza: come ha affermato Bei Zhicheng, acapo del gruppo, hanno gia' inviato alla societa' una letterada parte del legale e stanno aspettando la risposta. Secondogli scrittori, quando la societa' californiana ha ricevuto lanotifica sui contenuti pirata, e' stata troppo lenta nelrimuovere i prodotti. Il portavoce per le pubbliche relazioni della Apple, HuangYu'na, ha dichiarato via email ai media che la societa'comprende l'importanza della protezione dei diritti dellaproprieta' intellettuale e "rispondera' appropriatamente etempestivamente" alle lamentele. La National Copyright Administration ha confermato sabatoche l'App Store e' sospettato di pirateria e violazione delcopyright, ma deve confrontarsi con altri "dipartimenticompetenti" per esprimere un giudizio. .