ANP ESAMINA EMENDAMENTI AL CODICE PENALE

Pechino, 20 dic.- Si e' aperta la sessione bimestrale delComitato Permanente dell'Assemblea nazionale del popolo (ANP),il massimo organo legislativo cinese, per la lettura di unaserie di progetti di legge. Durante la sessione, che durera'sei giorni, i legislatori esamineranno in seconda lettura unprogetto di emendamento al diritto penale, un progetto direvisione della Legge sulla conservazione dell'acqua e delsuolo e una bozza di legge sull'eredita' culturale intangibile.Il Comitato Permanente aveva esaminato le bozze ad agosto inprima lettura. L'organo legislativo esaminera' inoltre trerapporti del Consiglio di Stato sull'incremento dello sviluppoeconomico e sociale nelle aree popolate dalle minoranzeetniche, sulla riforma del sistema sanitario e sulmiglioramento dello sviluppo nel settore dei servizi. Indiscussione c'e' anche un rapporto proveniente dal gruppo diispezione dell'ANP relativo al rafforzamento della Legge per laconservazione dell'Energia del Paese e anche un disegno dilegge sulla risoluzione relativa alla convocazione della quartasessione annuale dell'XI Assemblea Nazionale del Popolo. Inseconda lettura, il progetto di emendamento al diritto penalecinese e' rimasto invariato nella riduzione del numero deicrimini soggetti alla pena di morte. Ad agosto, il ComitatoCentrale dell'ANP aveva discusso il progetto di emendamento inprima lettura e, nel caso divenisse legge, comportera' che 13crimini siano esclusi dalla pena capitale (tra questi ilcontrabbando di reperti culturali, di oro, d'argento e di altrimetalli preziosi o di animali rari e dei loro prodotti al difuori del Paese e varie tipologie di crimini legati ad azionifraudolente in ambito finanziario). Se l'emendamento diverra'legge, sara' la prima volta che verra' ridotto il numero deicrimini per i quali e' prevista la pena capitale dal 1979, annoin cui la Repubblica popolare ha varato il proprio Codicepenale. L'attuale legge prevede la pena di morte per 68crimini. Il Comitato Centrale ha inoltre preso in esame unprogetto di emendamento del Codice penale sull'aumento dipunizioni relativo a crimini contro la sicurezza alimentare. Inun articolo recentemente aggiunto, il progetto di emendamentostabilisce che i funzionari pubblici responsabili dellasupervisione e amministrazione della sicurezza alimentareaffrontino fino a 10 anni di carcere per omissione di attid'ufficio o abuso di potere nel caso di incidenti legati allasicurezza alimentare particolarmente gravi. L'attuale Codicepenale prevede infatti l'omissione di atti d'ufficio e l'abusodi potere ma non specificamente per la sicurezza alimentare. Ilprogetto di emendamento, inoltre, estende le condizioni per icrimini contro la sicurezza alimentare includendo anche coloroi quali producono e vendono prodotti nocivi che saranno punitianche nel caso in cui non si verifichino casi diavvelentamento. A novembre, 50 pacchi di bevande al latte alsapore di grano prodotte in Hunan si sono rivelati ad altotasso di melamina, un composto tossico che viene aggiunto allatte per aumentarne artificialmente il contenuto proteico eche nel 2008 ha causato la morte di sei neonati el'intossicazione di 300mila bambini. (AGI)-