ANCHE SOLDATI RUSSI E MONGOLI A PECHINO PER 70 ANNI FINE GUERRA

Pechino, 25 giu. - Ci saranno anche soldati russi e mongoli asfilare a Pechino accanto ai soldati dell'Esercito diLiberazione Popolare cinese, il 3 settembre prossimo, inoccasione della parata che celebrera' i settanta anni dallafine della Seconda Guerra Mondiale, che la Cina chiama Guerradi Resistenza contro l'aggressione giapponese e guerra mondialeanti-fascista. Lo hanno confermato oggi i media cinesi. Russiae Mongolia sono i primi due Paesi di cui e' stata divulgata lapartecipazione alle commemorazioni del settembre prossimo, checadono nell'anniversario della fine dell'invasione giapponesedella Cina, il 3 settembre 1945, il giorno della vittoria, perla Cina. Si trattera' della prima parata militare percommemorare l'evento e la prima parata militare da quando e'alla guida del Paese Xi Jinping, presidente dal marzo 2013. Intotale, sara' la quindicesima parata militare dalla nascitadella Repubblica Popolare Cinese, nel 1949.La Cina non ha ancora fissato una lista completa degli invitatialla parata, anche se e' previsto l'arrivo a Pechino di capi diStato e presidenti di organizzazioni internazionali perassistere all'evento, secondo quanto spiegato dal Ministerodegli Esteri cinese. La parata sara' l'occasione per presentarei nuovi sistemi d'arma a disposizione delle Forze Armate cinesie, scrive il Quotidiano del Popolo, giornale ufficiale delPartito Comunista Cinese, per "mostrare i successidell'Esercito di Liberazione Popolare nella campagnaanti-corruzione". Nella lotta ai corrotti cominciata a fine2012 sono coinvolti anche diversi alti funzionaridell'esercito, tra i quali il giornale cinese cita Xu Caihou,ex numero due della Commissione Militare Centrale, morto nelmarzo scorso prima che potesse essere processato. Durante lagiornata di commemorazione e' previsto anche un discorso delpresidente cinese, che conferira' onorificenze ai militariancora in vita che hanno partecipato alla Seconda GuerraMondiale o ai loro discendenti. .