AMBIENTE: CONTAMINATA PIU' DI UN QUARTO DELL'ACQUA

Pechino, 26 lug. - La Cina deve ancora affrontare delle "sfidesevere" per quanto riguarda il controllo dell'inquinamento. Untest campione su scala nazionale ha infatti evidenziato chepiu' di un quarto della superficie dell'acqua del Paese e'contaminata, lo fa sapere il ministero della protezioneambientale. Le autorita' che monitorano l'ambiente hannotrovato che il 26,4% dei campioni di acqua di superficie sitrova a livello IV e V, adatto solamente per uso industriale eper l'irrigazione. La Cina classifica la qualita' dell'acqua insei livelli, a partire dal livello I, che indica che l'acqua e'potabile, fino ad arrivare al livello VI, che segnala chel'acqua e' troppo inquinata e quindi inutilizzabile. I livellida I a III indicano che l'acqua puo' essere usatarispettivamente per bere, nuotare e per la pesca. Il ministeronon ha fornito ulteriori dettagli sulle modalita' con cui itest sono stati eseguiti. L'anno scorso, il ministero hatestato la qualita' dell'acqua di 200 fiumi (compresi il FiumeAzzurro e il Fiume Giallo) attraverso il monitoraggio di 409stazioni. Il 24,2% dei campioni d'acqua e' risultato al livelloIV e V, una percentuale di poco inferiore al 26,5% registratonel 2007. Dal documento ministeriale risulta che su 443 citta'monitorate, 189 hanno sofferto di inquinamento causato dallepiogge acide. Per quanto riguarda il terremoto di magnitudo7.1 che ha colpito Yushu ad aprile uccidendo piu' di 2,200persone, sembra che non abbia avuto nessun "impatto ovvio"sulla qualita' dell'acqua e dell'aria nell'area. -