ALIBABA ALL'ASSALTO DI YAHOO

ALIBABA ALL'ASSALTO DI YAHOO

Pechino, 3 ott.-  Yahoo! Inc., in caduta netta sotto i colpi sferrati dalla concorrenza di Google e Facebook, potrebbe presto avere un nuovo padrone con gli occhi a mandorla: "Siamo molto interessati a Yahoo" ha dichiarato Jack Ma, Ceo di Alibaba Group Holding Ltd., durante un discorso tenuto sabato scorso alla Stanford University, in California.

 

"Siamo molto interessati a Yahoo perché Alibaba Group riveste un'importanza fondamentale per Yahoo, e anche loro sono molto importanti per noi - ha continuato Ma, secondo quanto riferisce il Wall Street Journal – e le trattative già in corso hanno subito un rallentamento più per questioni politiche che per ragioni economiche".

 

Le relazioni tra le due società sono complesse e risalgono a sei anni fa, quando Yahoo! Inc. pagò più di un miliardo di dollari per acquisire una quota di maggioranza in Alibaba, il colosso dell'e-commerce cinese. Oggi, i ruoli appaiono capovolti: mentre Alibaba controlla la maggior parte del commercio online in una nazione con 500 milioni di internauti – anche attraverso un sito di enorme successo come Taobao -  Yahoo rischia invece secondo molti analisti di "diventare irrilevante". Le azioni di Yahoo sono scese quest'anno del 21% portando il valore di mercato della società a 16.6 miliardi di dollari, mentre secondo una stima di Temasek attualmente Alibaba vale almeno 32 miliardi di dollari. 

 

 

Yahoo ha licenziato il mese scorso il Ceo Carol Bartz, dopo il fallimento dei tentativi di rispondere colpo su colpo al continuo dinamismo di Google e Facebook. La società non ha ancora nominato il sostituto di Bartz, e il processo di rivedere le opzioni strategiche "per aiutare l'azienda a riprendere il cammino di solita crescita e di innovazione che caratterizza il settore durerà mesi, e non settimane", secondo quanto affermano in una nota i fondatori Jerry Yang e David Filo e il presidente Roy Bostock.

 

I portavoce della società californiana non hanno diffuso alcun comunicato, mentre quelli di Alibaba hanno confermato le parole di Jack Ma senza aggiungere altri commenti, se non che "i rapporti tra Jack Ma e il cofondatore di Yahoo Jerry Yang sono rapporti d'affari, e non di natura amichevole".

 

"Jack Ma è molto motivato ad acquistare Yahoo per riprendere il controllo del destino di Alibaba. La relazione già esistente tra Ma e Yahoo potrebbe dare al Ceo della società cinese un qualche vantaggio nel chiudere l'affare" scrive in un'e-mail Duncan Clark, presidente della società di consulenza per le telecomunicazioni BDA China, che ha moderato il forum della Stanford University.

 

Secondo gli osservatori del settore, Alibaba ha accesso all'enorme patent pool cinese e l'acquisto di Yahoo significherebbe garantire al gigante dell'e-commerce cinese un ingresso di forte impatto sul mercato statunitense. Ma, secondo quanto ha riferito Jack Ma, "le trattative si sono rivelate più difficili del previsto", probabilmente a causa delle preoccupazioni politiche relative alla privacy degli utenti.

 

 

di Antonio Talia

© Riproduzione riservata