AL VAGLIO LA MODIFICA ALLA LEGGE SUI MARCHI

Pechino, 2 set. - Prima dell'8 ottobre i cinesi potrannocomunicare la propria opinione sulla bozza di revisione dellalegge sui marchi; lo ha reso noto l'ufficio legislativo delConsiglio di Stato. Il continuo sviluppo economico e sociale hafatto aumentare le richieste di registrazione e il progettopunta proprio a migliorare la gestione dei marchi; vienestabilito che potra' essere registrato come marchio qualsiasisimbolo distintivo, ma con alcune eccezioni. Non potrannoinfatti essere utilizzati in tal senso, ad esempio, ladenominazione di Repubblica Popolare Cinese, la bandieranazionale, gli stendardi militari e simili, cosi' come il nomedegli organi statali centrali. .