AEREO SCOMPARSO: CINA, NOSTRE RICERCHE NON SI FERMANO

Pechino, 8 mar. - A un anno esatto dalla scomparsa del voloMH370, le autorita' cinesi e malesi si impegnano a continuarele ricerche del Beoing 777 della Malaysia Airlines, scomparsodai radar nella notte tra il 7 e l'8 marzo 2014, poco dopo ildecollo dall'aeroporto di Kuala Lumpur. L'impegno cinese e'stato ribadito oggi dal ministro degli Esteri cinese, Wang Yi,a margine dei lavori dell'Assemblea Nazionale del Popolo, incorso a Pechino in questi giorni. Wang ha rivolto il pensierodelle autorita' cinesi alle famiglie dei 153 passeggeri cinesia bordo del volo scomparso. "Oggi e' un giorno duro per ifamiliari dei passeggeri - ha dichiarato il ministro - I nostricuori sono con voi". L'impegno nelle ricerche e' statoconfermato anche dalle autorita' della Malaysia. "La scomparsadel volo MH370 e' senza precedenti - ha dichiarato il primoministro Najib Razak in un comunicato - e cosi' lo sono anchele ricerche, le piu' complesse e tecnicamente difficili nellastoria dell'aviazione moderna".Nella giornata di oggi, un gruppo di familiari delle vittimedel volo MH370 si sono radunate a Pechino per duemanifestazioni: al Tempio dei Lama, in un'area storica dellacapitale cinese, nella mattinata, e nei pressi dell'ambasciatadella Malaysia, nel primo pomeriggio, ora locale. Circaquaranta persone hanno scandito slogan e agitato cartelli diprotesta all'indirizzo del governo malese, in una via neipressi della sede diplomatica di Kuala Lumpur, sorvegliate dadecine di agenti di polizia, che avevano bloccato l'accessoall'ingresso dell'ambasciata malese. Pochissimi, nell'ultimoanno, i progressi sulle ricerche del volo scomparso, che sisono concentrate soprattutto su un'area dell'Oceano Indianomeridionale, lontana da qualsiasi approdo sulla terraferma.L'ultimo rapporto sulla scomparsa del volo curato dalleautorita' malesi e presentato oggi a Kuala Lumpur, ha rivelatoun'anomalia ai segnali luminosi dei localizzatori subacquei delBeing 777, la cui batteria era scaduta piu' di un anno primadella scomparsa dai radar dell'aereo. "L'unico obiettivodell'indagine - si legge nel rapporto - e' la prevenzione diincidenti simili in futuro, e non per stabilire colpe oresponsabilita' da assegnare". .