ADB: ESPORTAZIONI CINESI IN LIEVE CRESCITA

Pechino, 5 ott. - Il governo cinese adottera' una serie dimisure per incentivare le esportazioni nel quarto trimeste del2009; e' quanto di recente annunciato dall'Asian DevelopmentBank" (AsDB) nel suo rapporto "Asian Development Outlook 2009". Quest'ultimo parte dall'analisi della crisi finanziariainternazionale e dal suo impatto sul declino del commerciomondiale e del mercato estero cinese. Secondo l'ADB il calo delle esportazioni in Cina e'iniziato a partire dal novembre 2008, con una perditacomplessiva del 22% avutasi nei primi 7 mesi, registrando nelmese di maggio la flessione piu' evidente. Allo stesso modosono diminuite le entrate, ma fino a giugno anche il valore deibeni importati, sulla scia della rapida ripresa dellaproduzione industriale, ha subito una ulteriore restrizione,laddove la quantita' dei beni importati risulta inferiore delsuo effettivo valore, e questo riflette il sostanziale calo deiprezzi delle materie prime. Il documento valuta positivamentele manovre adottate dal governo nel corso dello scorso anno perincoraggiare la ripresa delle esportazioni, l'espansione deicrediti all'export e dei fondi di assicurazione. Dallestatistiche dell'Amministrazione Generale delle Dogane e' statoriscontrato un calo del 23,4% nelle esportazioni cinesi nelmese di agosto, con un aumento di 0,4 punti percentualirispetto al mese precedente. Il rapporto dell'ADB, osservandoil trend annuale, stima quindi che le esportazioni cinesipotrebbero diminuire quest'anno del 17,5%, riprendendo acrescere dell'8% nel 2010, a seguito alla probabile ripresa delcommercio internazionale.