ACCORDO ENEL/CHINA HUANENG SU RINNOVABILI

(AGI) - Roma, 19 mar. - Enel e Huaneng Clean Energy ResearchInstitute hanno siglato oggi un protocollo d'intesa per lacooperazione nello sviluppo di tecnologie per il carbonepulito, l'energia rinnovabile e la generazione distribuita.L'accordo, si legge in una nota, e' stato firmato in occasionedelle celebrazioni del decennale della cooperazione tra ilministero per l'Ambiente tutela del territorio e del mareitaliano e il ministero della Scienza e della tecnologia dellaRepubblica Popolare Cinese. All'evento hanno partecipato iministri Corrado Clini per l'Italia e Wan Gang per la Cina.L'accordo tra Enel, una delle maggiori Utility d'Europa, el'Huaneng Clean Energy Research Institute, consociata diricerca del Gruppo Huaneng, la prima azienda elettrica dellaRepubblica Popolare Cinese, definisce un programma per ilmiglioramento delle best practices in materia di sostenibilita'ambientale della generazione. Il protocollo e' stato firmato daSimone Mori, responsabile della Direzione regolamentazioneambiente di Enel, e da Xu Shisen, presidente del Huaneng CleanEnergy Research Institute. Enel e Huaneng Group gia'collaborano da 3 anni allo studio di fattibilita' per larealizzazione di un impianto di cattura e sequestro di anidridecarbonica (CCS) presso una centrale elettrica alimentata acarbone in Cina e l'utilizzo della CO2 per il recupero delpetrolio (EOR, Enhanced Oil Recovery). Il contributo di Enelriguarda specifiche aree di competenza: purificazione dei gasdi combustione, cattura e stoccaggio della CO2, analisi delprogetto pilota di generazione elettrica urbana integrata contecnologie sostenibili, generazione da fonti rinnovabili eimplementazione del quadro normativo per favorire ulterioriprogrammi pilota di riduzione delle emissioni e la messa apunto di Emission Trading Programs in Cina. Inoltre, verra'valutata la possibilita' di creare un centro di ricercacongiunto per la promozione e lo sviluppo di nuove attivita'comuni. L'accordo rappresenta un passo avanti nel quadro degliimpegni assunti dal Governo cinese, nell'ambito del dodicesimoPiano Economico Quinquennale, per la riduzione del 40%-50%dell'intensita' delle emissioni CO2 entro il 2020, rispetto aivalori del 2005. (AGI).