ACCOLTELLATO DURANTE MEETING CEO GWI, IN COMA

Pechino, 13 ott. - Si trova in coma il Chief Executive Officerdi un gruppo di asset management cinese, Wang Jie, dopo esserestato accoltellato a una spalla da un giovane investitore. Loriferisce il magazine economico-finanziario Caixin.L'accoltellamento e' avvenuto domenica scorsa, durante unincontro tra i vertici della societa', la Global WealthInvestment, e gli investitori. L'uomo che ha accoltellato ilCeo, e' un giovane intorno ai venti anni, che era seduto afianco di Wang durante la riunione, secondo la ricostruzionedegli eventi di una fonte interna, e che aveva investitotrecentomila yuan in prodotti finanziari emessi dal gruppo. Lecondizioni di Wang Jie, ricoverato in ospedale subito dopol'aggressione, sono da ieri stabili: l'uomo rimane in comaanche se fuori pericolo. Nei primi momenti dopo l'aggressionesi e' temuto il peggio. La Global Wealth Investment ha risentito del default del gruppoHebei Financing Investment Guarantee Group che ha smesso digarantire i prestiti concessi al gruppo diretto da Wang Jie.Oltre al giovane in preda alla rabbia, ci sarebbero altri 660investitori nelle medesime condizioni, che hanno investito neiWmp (Wealth Management Products) emessi dalla Global WealthInvestment. Diventati popolari dal 2010, i Wmp sono un prodottofinanziario che ha guadagnato grande popolarita' tra irisparmiatori cinesi per la promessa di alti guadagni offrendo,sulla carta, un'alternativa rispetto agli investimenti nelsettore immobiliare e ai risicati interessi sui depositibancari, ma con rischi di investimento molto maggiori.L'accoltellamento del Ceo di Global Wealth Management segna unacrescente tensione nel sistema finanziario cinese, con moltirisparmiatori arrabbiati per la perdita dei propri investimentiin prodotti finanziari inizialmente classificati come privi dirischio: gia' in passato casi simili a quello di domenicascorsa avevano attirato la rabbia dei risparmiatori cinesi. .