A Shanghai il teatro di Fo e il cinema di Antonioni

Pechino, 23 mag. -Il teatro di Dario Fo e il cinema di Michelangelo Antonioni sono di scena a Shanghai. Fino al 5 giugno prossimo la versione cinese dell'opera di Dario Fo e Franca Rame, "Coppia aperta, quasi spalancata" sarà di scena allo Shanghai Dramatic Arts Center, rappresentata dalla compagnia Vertebra Theatre, in collaborazione con l'Istituto Italiano di Cultura di Shanghai e l'agenzia Danesi Tolnay.

Scritta nel 1983, "Coppia aperta, quasi spalancata" ha al centro le contraddizioni del matrimonio e della politica sessuale tra i coniugi. Le opere di Dario Fo, premio Nobel per la Letteratura nel 1997, sono state tradotte in trenta lingue e vengono rappresentate in tutto il mondo. Il Vertebra Theatre è un gruppo teatrale nato lo scorso anno a Shanghai che si prefigge di esplorare i confini della rappresentazione mettendo in scena opere teatrali contemporanee e favorendo la collaborazione artistica tra la Cina e il resto del mondo.

Fino al 29 maggio prossimo sarà poi di scena allo Shanghai Film Museum una retrospettiva del cinema di Antonioni, che include i suoi lavori più famosi e rappresenta una sorta di prima volta per il registra di "Chung Kuo", il celebre documentario sulla Cina maoista degli anni Settanta: quella in corso nella metropoli cinese è la prima retrospettiva del regista italiano a essere presentata  in un cinema pubblico e non all'interno di un'istituzione culturale straniera o di un'aula universitaria.

 

e.b.

 

23 MAGGIO 2016


@ Riproduzione riservata