A NINGBO UN POLO PER IL SOFTWARE

A NINGBO UN POLO PER IL SOFTWARE

La zona di sviluppo economico di Ningbo, nella provincia del Zhejiang, è una delle prime zone di sviluppo approvate dal Consiglio di stato nel 1984. Costituisce una base importante all'interno del trasposto aereo internazionale del nord-est asiatico, è una zona produttiva fondamentale del sud-est della Cina ed un centro logistico chiave della regione. Attualmente, i sei settori industriali principali sono quelli dell'energia, petrolio, acciaio, automobilistico, della cantieristica navale e cartiero. Il valore complessivo della produzione del 2008 ammontava a circa 5 miliardi di euro, gli investimenti contrattuali con capitale estero a 795 milioni di euro e quelli effettuati a circa 500 milioni di euro, il volume totale di import-export ammonta a circa 9 miliardi di euro.
Il parco tecnologico- informatico, con una superficie di 195mila mq, sei edifici ad uso ufficio e un grande centro per l'amministrazione e i servizi, è collocato al centro della zona di sviluppo economico, la produzione riguarda principalmente software e servizi informatici. Il parco ospita già 142 società e imprese informatiche ed è previsto l'inserimento di altre 82 nuove imprese. La zona gode di buoni collegamenti: è situata nelle vicinanza di quattro aeroporti internazionali, il porto, non distante, offre 100 diverse linee di trasporto, ed è collegata da un'efficiente rete autostradale a Shanghai, Hangzhou e Wenzhou. Nella zona di Ningbo sorgono 15 università e istituti di ricerca, con grande disponibilità di risorse umane.
Il parco di software della zona di sviluppo economico di Ningbo intende attrarre società informatiche per sviluppare i seguenti campi:
- creazione di software applicabili ai settori industriali più sviluppati della zona;
- creazione di una piattaforma di business online per le pmi;
- creazione di software embedded per l'industria elettronica e impianti;
- outsourcing amministrativo.
Il parco offre alle società interessate i seguenti servizi:
- registrazione gratuita alla camera di commercio cinese, registrazione fiscale e dell'impresa;
- assistenza alle imprese nella presentazione dei progetti;
- assistenza nei contatti con le società finanziarie e possibili partner;
- assistenza nel reclutamento delle risorse umane;
- formazione del personale di diversi livelli;
- garanzia di servizi logistici e di sicurezza.
Le imprese aderenti al parco godranno delle seguenti misure favorevoli:
- alle grandi società di software cinesi o estere, istituti di ricerca, società di servizi informatici che hanno investito nel campo più di un milione di euro una sovvenzione non superiore al 3% del totale dell'investimento effettuato.
- Per l'acquisto degli uffici c'è la possibilità di ottenere una sovvenzione in base a standard non ancora specificati; per l'affitto degli uffici, è prevista l'affitto gratuito per tre anni.
- Riguardo la tassazione, in base agli utili c'è la possibilità di un rimborso delle tasse versate.
- È previsto un rimborso spese per le imprese che riusciranno a ottenere certificazioni quali ISO20000, ISO27011/BS7799, SAS70
- In base agli utili registrati, sono previsti premi per le imprese produttrici di software embedded e no- embedded
- È previsto un rimborso spese anche per la partecipazione di imprese di servizi a fiere nazionali e internazionali

La fonte delle informazioni è il Ministero del commercio cinese.
Gli interessati possono contattare: sig. Lai Chunyu, laichunyu@netd.gov.cn, 0086- 574-86783590.
Sito: www.nbcyy.com