Intifada coltelli, palestinese ucciso dopo agguato a pattuglia israeliana

Intifada coltelli, palestinese ucciso dopo agguato a pattuglia israeliana

Gerusalemme - Ancora violenze nei Territori Occupati. Un palestinese è stato ucciso dagli spari dei soldati israeliani dopo che aveva superato la barriera di recinzione della Cisgiordania e cercato di attaccare un pattuglia militare. E' accaduto all'alba all'altezza della localita' di Salit, ad est della citta' di Kfar Saba, a circa 30 chilometri da Tel Aviv. Secondo un comunicato dell'esercito, il palestinese ha saltato la barriera che separa il territorio occupato della Cisgiordania da quello israeliano ma è stato individuato dai sistemi elettronici di vigilanza. "Quando i militari sono arrivati sul posto, l'assalitore ha tirato fuori un coltello e cercato di attaccare i soldati. In risposta alla minaccia", conclude il comunicato, "i soldati hanno aperto il fuoco e l'hanno ucciso". (AGI) 

(1 febbraio 2016)