"Preparavano attentati", tre nuovi arresti in Francia

A Parigi crollo del 27% di turisti italiani nel 2016 per l'emergenza terrorismo

"Preparavano attentati", tre nuovi arresti in Francia
 Francia polizia Torre Eiffel (Afp)

Parigi - Tre sospetti sono stati arrestati in Francia perche' avevano "piani avanzati" di attacchi terroristici nel Paese. Lo ha rivelato il ministro dell'Interno Bernard Cazeneuve, sottolineando che finora il numero degli arresti per terrorismo ha gia' superato quello di tutto il 2015. 

Cazeneuve ha spiegato che insieme ai tre sono state arrestate altre quattro persone sospettate di legami con reti terroristiche. Un 16enne è stato arrestato l'8 agosto nel sobborgo parigino di Melun, perché ritenuto l'amministratore di un gruppo su Telegram, la stessa app utilizzata a luglio dai due terroristi che sgozzarono un prete in una chiesa in Normandia. 

Intanto nel primo semestre del 2016 il numero di visitatori italiani a Parigi è crollato del 27,7%. L'emergenza terrorismo ha portato a un calo complessivo del 6,4% a 14,9 milioni del numero di turisti che hanno alloggiato nelle strutture alberghiere della regione di Parigi nel primo semestre 2016: un milione di presenze in meno del corrispondente periodo 2015 a causa della paura di attentati. I dati sono stati resi noti dal Comitato Regionale del Turismo.

La flessione maggiore, pari al 9,9%, si e' accusata per la clientela straniera, mentre e' stata piu' tenue per i turisti francesi: -3,5%. Guardando alle singole nazionalita', i cali maggiori sono stati registrati fra i giapponesi (46,2%), russi (35%), italiani (27,7%) e statunitensi (19,6%). Il calo si e' naturalmente riflesso sulla visita ai monumenti celebri e ai musei: -43,9% al Grand Palais, -34,8% all'Arco di Trionfo, -16,3% alla Reggia di Versailles. (AGI)