A Gaza 100 morti e 600 feriti Hamas "mesi di guerra"

(AGI) - Roma - Il conflitto tra Israele e Hamas e' incontinua escalation, con il bilancio dei raid sulla Striscia diGaza  [...]

A Gaza 100 morti e 600 feriti Hamas "mesi di guerra"
(AGI) - Roma, 11 lug. - Il conflitto tra Israele e Hamas e' incontinua escalation, con il bilancio dei raid sulla Striscia diGaza che ha superato i 100 morti e i 600 feriti e il movimentoislamico che si dice pronto a una "guerra di mesi" e minacciadi colpire con i razzi l'aeroporto di Ben Gurion, a Tel Aviv. "Siamo pronti a mesi di combattimenti, la guerra questavolta sara' diversa dalle altre e il nemico non si fermera' senon alle nostre condizioni", ha avvertito Mahmoud al Zahar,dirigente del movimento islamista che controlla la Striscia diGaza. Membro fondatore di Hamas, al Zahar ha aggiunto che"stavolta il popolo palestinese e' unito nell'affrontare questaguerra e le cose andranno diversamente". Le Brigate Ezzedin al-Qassam hanno avvertito le compagnieaeree di non volare sullo scalo internazionale Ben Gurion diTel Aviv, nel mirino dei razzi che anche oggi sono statilanciatio verso la piu' popolosa citta' israeliana e sono statiintercettati e distrutti dal sistema antimissile Iron Dome.L'aeroporto e' rimasto operativo fin dall'inizio dell'offensivaMargine di sicurezza, ma in alcuni casi i voli sono statideviati verso nord. Tel Aviv e' finita piu' volte nel mirinodei razzi lanciati da Gaza, intercettati dall'Iron Dome ocaduti in zone aperte. "L'aeroporto Ben Gurion sara' uno deinostri obiettivi perche' ospita anche una base dell'aeronauticamilitare", hanno fatto sapere le Brigate con una nota in cuihanno fatto sapere di aver gia' tentato di colpire lo scalo. Barack Obama, ha telefonato nella notte al premierisraeliano Benjamin Netanyahui per comunicargli che gli Usasono pronti a mediare tra israeliani e palestinesi per farcessare le ostilita', anche risuscitando "l'accordo per ilcessate il fuoco del novembre 2012". Il ministro degli Esteri,Federica Mogherini, ha sollecitato un cessate il fuoco, definendo "inaccettabile" la minaccia che Hamas pone allasicurezza di Israele con il costante lancio di razzi suobiettivi civili ma lamentando anche il bilancio "ogni giornopiu' pesante e intollerabile" delle vittime palestinesi". Da parte sua, l'ambasciatore israeliano a Roma, Naor Gilon,ha chiesto all'Italia e alla comunita' internazionale di farepressioni "sui Paesi che hanno influenza su Hamas", affinche'metta fine al lancio di razzi e si possa arrivare a un cessateil fuoco, In particolare ha chiesto di intervenire sul "Qatarche li finanzia, la Turchia che li sostiene politicamente el'Egitto, che", a quanto risulta a Israele, ora "sta facendodel suo meglio". (AGI).