'Comunicare l'Africa', da Harambee un 'volto' nuovo al continente

(AGI) - Milano, 26 giu. - Far emergere un'immagine dell'Africadiversa, piu' innovativa, senza i pregiudizi checontraddistinguono di norma l'approccio verso il continente'nero'. Con questo obiettivo prende il via 'Comunicarel'Africa', il sesto Premio internazionale promosso da Harambee,onlus che dal 2002 ha realizzato 57 progetti in 18 Paesiafricani per promuovere iniziative di educazione e di svilupponell'area subsahariana, nonche' programmi di comunicazione esensibilizzazione nel resto del mondo, allo scopo diapprofondire la conoscenza della cultura africana. Tra le attivita' di Harambee, che in lingua swailisignifica "tutti insieme", il Premio 'Comunicare l'Africa', dicui l'Agi

(AGI) - Milano, 26 giu. - Far emergere un'immagine dell'Africadiversa, piu' innovativa, senza i pregiudizi checontraddistinguono di norma l'approccio verso il continente'nero'. Con questo obiettivo prende il via 'Comunicarel'Africa', il sesto Premio internazionale promosso da Harambee,onlus che dal 2002 ha realizzato 57 progetti in 18 Paesiafricani per promuovere iniziative di educazione e di svilupponell'area subsahariana, nonche' programmi di comunicazione esensibilizzazione nel resto del mondo, allo scopo diapprofondire la conoscenza della cultura africana. Tra le attivita' di Harambee, che in lingua swailisignifica "tutti insieme", il Premio 'Comunicare l'Africa', dicui l'Agi e' media partner, e' una delle iniziative piu'strategiche per la promozione di un "continente che e' unaricchezza per tutti". "Attraverso il concorso 'Comunicarel'Africa' puntiamo a far emergere l'idea di un continente cheva al di la' degli stereotipi piu' diffusi, di una terra tuttauguale e caratterizzata da epidemie, conflitti e carestie",spiega Rossella Miranda di Harambee Africa International onlus.Con il Premio, appunto, "cerchiamo di trasmettere un'immaginediversa, ovvero di un continente vivace, con tanta voglia difare, in rapida crescita e teatro di sconfinate opportunita'",aggiunge Miranda. Del resto, sottolinea, "anche questo e' unbuon modo per cooperare e contribuire allo sviluppo umano,economico e sociale dell'Africa". Insomma, attraverso'Comunicare l'Africa' si punta a contribuire a fornireun'immagine piu' reale del continente, che rifletta i conflittima che metta in luce anche le speranze, la ricchezza e ladiversita' dei suoi popoli e delle sue culture; per promuoveredunque la conoscenza di una terra che costituisceun'opportunita' per tutti e che sta facendo "salti in avantiimpressionanti negli ultimi anni", spiegano i promotori delconcorso. Dal punto di vista pratico, la sesta edizione si articolasu due categorie: da una parte quella riservata a reportage edocumentari trasmessi in televisione o su portali web diinformazione; mentre l'altra categoria e' riservata a videoclipdi studenti con meno di 26 anni. Il bando per parteciparviscade il 30 luglio. A settembre la giuria, composta da espertidella materia e professionisti della comunicazione di diversenazionalita', selezionera' i vincitori. A novembre e' incalendario a Roma la cerimonia di premiazione: 5mila euro perla prima categoria; 1.500 euro per i videoclip, interamentemessi a disposizione dagli sponsor. (AGI)

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it