Un altro compratore in fuga, Twitter crolla in Borsa

A Wall Street perde quasi il 13% dopo che Saleforce ha congelato l'acquisto

Un altro compratore in fuga, Twitter crolla in Borsa

Roma - Twitter crolla in Borsa: sta perdendo il 12,7% a 17,31 dollari per azione a Wall Street. La notizia della sospensione delle operazioni di acquisto di Salesforce ha innescato l'ondata di vendite. Saleforce è una società di cloud computing che era in pole position per l'acquisizione. Rispetto al prezzo del debutto, 26 dollari per azione nel 2013, il calo è del 35%. 

Secondo indiscrezioni di stampa, in una riunione con i manager della società, gli azionisti di Salesforce si sono espressi contro la presentazione di un'offerta. Questa frenata arriva dopo che anche Google ed Apple avevano preso tempo per un decisione.

Ad un passaggio di mano sarebbe legata buona parte delle speranze di Twitter di uscire dalla crisi, che si è acuita negli ultimi tempi.

All'entusiasmo dei primi tempi del debutto in Borsa, con picchi oltre il 70%, non sono seguiti piani di sviluppo adeguati e la distanza tra Facebook e Twitter ha iniziato ad essere consistente. Anche gli "inseguitori" come ad esempio Instagram e Snapchat hanno trovato spazi più consistenti e messo radici.

Per ora, il punto di forza di Twitter è ancora la massa di vip e personaggi in vista che lo usano per diffondere i propri messaggi. Si è allontanata l'utenza di massa, e la partecipazione "popolare" è limitata al ruolo di audience. (AGI)