Ue: Padoan, sfondare tetto 3% non porta piu' crescita

(AGI) - Bruxelles, 9 dic. - "Pensare che sfondare il tetto del3% possa portare piu' crescita e' profondamente sbagliato": e'la risposta del ministro dell'Economia Pier Carlo Padoanall'ipotesi di una volonta' italiana di non rispettare ivincoli di bilancio comunitario. Lo ha detto al terminedell'Ecofin a Bruxelles. "La crescita e' fondamentale per l'Italia - ha aggiuntoPadoan - visto soprattutto l'onere del debito, e la viad'uscita e' la crescita, non ci sono scorciatoie". Percrescere, ha proseguito, non ci vuole "la bacchetta magica mala combinazione delle riforme strutturali e lo stimolo agliinvestimenti privati", continuando

(AGI) - Bruxelles, 9 dic. - "Pensare che sfondare il tetto del3% possa portare piu' crescita e' profondamente sbagliato": e'la risposta del ministro dell'Economia Pier Carlo Padoanall'ipotesi di una volonta' italiana di non rispettare ivincoli di bilancio comunitario. Lo ha detto al terminedell'Ecofin a Bruxelles. "La crescita e' fondamentale per l'Italia - ha aggiuntoPadoan - visto soprattutto l'onere del debito, e la viad'uscita e' la crescita, non ci sono scorciatoie". Percrescere, ha proseguito, non ci vuole "la bacchetta magica mala combinazione delle riforme strutturali e lo stimolo agliinvestimenti privati", continuando sulla strada di "unrisanamento della finanza pubblica favorevole alla crescita". Nel 2015, ha ricordato Padoan, il rapporto deficit/Pilsara' al 2,6%. L'ipotesi di sfondare il vincolo del 3% delrapporto deficit/Pil, ha aggiunto, "dal punto di vista dellaconvenienza economica produrrebbe un'immediate reazionenegativa sui mercati e questo di arriverebbe immediatamenteaddosso, sarebbe un onere che non possiamo permetterci". Masoprattutto, ha aggiunto, "le regole vanno rispettate". (AGI).